✔ 5 Milioni di bambini nati grazie alle tecniche di fecondazione assistita

✔ 5 Milioni di bambini nati grazie alle tecniche di fecondazione assistita

ICSI Fecondazione assistita tecnicheIl numero di bambini nati dalle tecniche di riproduzione assistita ha raggiunto i 5 milioni: tali dati sono stati presentati ad Istanbul (Turchia), al 28° meeting annuale organizzato dall’ESHRE (European Society of Human Reproduction and Embriology), che si è tenuto dal 1 al 4 luglio 2012.

Lo studio è stato realizzato da ICMART (Comitato Internazionale per il Monitoraggio tecniche di riproduzione assistita) e si basa sul numero di cicli di trattamento IVF (FIVET e ICSI), registrati a livello mondiale fino al 2008, ai quali sono state aggiunte le stime per i successivi tre anni.

Il totale cumulativo delle nascite ha raggiunto i 4,6 milioni lo scorso anno e, quest’anno, ha raggiunto un totale di circa 5 milioni.
Il Presidente di ICMART , il dottor David Adamson (Fertility Physicians of Northern California, USA), commentando tale traguardo straordinario ha detto:

“Tali dati indicano che le tecniche di fecondazione assistita hanno avuto un notevole successo nel trattamento delle pazienti infertili. Milioni di nuove famiglie sono state create grazie alla fecondazione in vitro, contribuendo a ridurre, in questo modo, i problemi legati dell’infertilità.
Le tecnologie alla base della fecondazione assistita sono migliorate notevolmente nel corso degli anni ed hanno contribuito ad aumentare i tassi di gravidanza: i bambini sono sani come quelli di altri pazienti subfertili che riescono a concepire spontaneamente.
Le tecnologie sono disponibili a livello globale in molte culture diverse. I principali ostacoli all’accesso sono di natura economica e sociale in alcune situazioni. Grazie a questi risultati tecnologici e con il riconoscimento del premio Nobel al professor Robert Edwards , la fecondazione assistita è fermamente entrata a far parte della medicina tradizionale”.

Altri dati ICMART indicano che circa 1,5 milioni di cicli di fecondazione assistita vengono portati a termine, a livello globale, ogni anno, dando vita a circa 350.000 bambini l’anno; questo numero continua ad aumentare. I due paesi più attivi del mondo sono Stati Uniti e Giappone, ma la regione più attiva di gran lunga è l’Europa.

Situazione in Europa:

In Europa il numero di cicli è vicino a 1.000/milione di abitanti, ma questo dato varia notevolmente da un paese all’altro e dipende in larga misura dalle politiche locali di finanziamento statale. La disponibilità in Europa è maggiore rispetto agli Stati Uniti, ma lo è meno rispetto all’Australia.

Le percentuali di successo di un singolo ciclo “fresco” di trattamento di fecondazione assistita sembrano essersi stabilizzate intorno al 32% circa di gravidanza per trasferimento embrionale.

Inoltre dai dati raccolti si evince come la tendenza generale in Europa sia quella di trasferire il minor numero di embrioni possibile, anche grazie alla possibilità di congelare gli embrioni, per transfer successivi. Nel 2009, rispetto agli anni precedenti, sono aumentati i transfer con meno di 3 embrioni e sono aumentati i transfer di un solo embrione. Il risultato di questa tendenza è l’aver portato le gravidanze trigemine al di sotto dell’1%, e, per la prima volta, le gravidanze gemellari inferiori al 20% (19,6%).

Cookie!

Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.  Molti siti web lo fanno. I nostri cookie non sono usati per identificarvi personalmente, ma per permetterci di migliorare il nostro sito e per metterci di analizzare come viene usato. Potete cancellare questi cookie a vostro piacimento, ma qualche aspetto del nostro sito potrebbe non funzionare correttamente senza cookies.

Per saperne di più sui cookies e come gestirli, potete visitare il sito AboutCookies.org.

Specifici Cookies Usati

Proseguendo la lettura delle pagine che compongono questo sito web, ne accettate implicitamente la politica di gestione dei cookie.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Privacy Policy

Buona navigazione