apparato genitale femminileL’apparato genitale femminile interno  è costituito dall’utero, dalle tube di Falloppio e dalle ovaie.

  • Utero: è un organo che ha la funzione di accogliere l’embrione e di garantirne  lo sviluppo durante la gravidanza. E’ rivestito internamente da una mucosa chiamata endometrio ricca di vasi sanguigni ed ha pareti resistenti ed  elastiche che durante la gravidanza sono in grado di seguire le modificazioni del feto. La sua parte terminale inferiore si chiama collo  e comunica con la parte superiore della vagina.  Anche il collo dell’utero è dotato di una notevole elasticità tale da permettere il passaggio del feto durante il parto.
  • Tube di Falloppio: mettono in comunicazione l’utero con le ovaie. Al loro interno avviene la fecondazione.  Sono tappezzate da un tessuto dotate di ciglia mobili che permettono sia di “catturare” l’ovocita quando viene rilasciato dal follicolo (ovulazione) sia di trasportare l’embrione verso l’utero. Alterazioni delle tube possono impedire la fecondazione e/o l’impianto dell’embrione nella sua normale sede fisiologica (gravidanza extra uterina.)
  • Ovaie: sono due ghiandole posizionate ai lati dell’utero. Hanno due funzioni fondamentali:1) al loro interno avviene la maturazione dei gameti femminili (ovociti) all’interno dei follicoli.

    2) producono ormoni quali estrogeni e progesterone.

La fecondazione

Gli spermatozoi deposti in vagina durante il rapporto sessuale, mediante eiaculazione, risalgono lungo le vie genitali femminili dove  vanno incontro ad un processo di capacitazione che li rende idonei a fecondare. L’incontro tra gli  spermatozoi  e l’ovocita avviene nel tratto interno delle tube.  Solo uno spermatozoo mediante un meccanismo di adesione tra la testa e l’involucro esterno dell’ovocita (reazione acrosomiale) riesce a penetrare all’interno. Infatti, subito dopo l’ingresso dello spermatozoo, l’involucro esterno dell’ovocita subisce un processo di modificazione (reazione corticale) che diventa più Ovocita MIIresistente e non permette ad altri spermatozoi di penetrare.

Gli spermatozoi e gli ovociti presentano un corredo cromosomico apolide cioè hanno solo 23 cromosomi. Solo la loro unione con il processo della fecondazione porterà l’embrione ad avere un corredo cromosomico diploide tipico della specie (46 cromosomi  negli uomini).

BlastocistiInizialmente all’interno dell’ovocita, il nucleo maschile e quello femminile restano separati (zigote) e solo successivamente si fondono. Lo zigote va,quindi, incontro ad una serie di divisioni formando un embrione in cui le cellule crescono in maniera esponenziale (da 2 a 4, da 4 a 16 ecc ecc) ma di dimensioni via via più piccole. Durante queste divisioni l’embrione scende lungo le tube ed in circa 5-6 giorni raggiunge l’utero.

In questa fase l’embrione viene chiamato blastocisti ed ha già subito un processo di differenziazione in uno strato esterno detto trofoblasto (che darà vita alla placenta ed agli annessi embrionali) ed una massa cellulare interna ( che andrà a formare il feto). La blastocisti, se trova un ambiente favorevole, può impiantarsi a livello dell’endometrio, la mucosa che tappezza l’utero, dando vita ad una gravidanza..

Cookie!

Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.  Molti siti web lo fanno. I nostri cookie non sono usati per identificarvi personalmente, ma per permetterci di migliorare il nostro sito e per metterci di analizzare come viene usato. Potete cancellare questi cookie a vostro piacimento, ma qualche aspetto del nostro sito potrebbe non funzionare correttamente senza cookies.

Per saperne di più sui cookies e come gestirli, potete visitare il sito AboutCookies.org.

Specifici Cookies Usati

Proseguendo la lettura delle pagine che compongono questo sito web, ne accettate implicitamente la politica di gestione dei cookie.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Privacy Policy

Buona navigazione