Fecondazione Assitita nelle donne obese: effetto positivo dell’attività fisica

Fecondazione Assitita nelle donne obese: effetto positivo dell’attività fisica

fecondazione assistita donne obeseDa sempre è noto come un indice di massa corporea (BMI) elevato influisca negativamente sulle potenzialità riproduttive sia delle donne che negli uomini.

È bene, quindi, sempre consigliare la perdita di peso nelle coppie obese che non riescono ad ottenere una gravidanza anche prima di sottoporsi ad una tecnica di fecondazione assistita. In un recente articolo è stata messa in relazione l’attività fisica regolare e le potenzialità riproduttive in pazienti infertili sottoposte a tecniche di fecondazione assistita.

Tali pazienti (216 donne) erano al loro primo tentativo di fecondazione assistita e nonostante l’attività fisica presentavano un peso corporeo stabile.

In questo gruppo di pazienti le percentuali di gravidanza clinica e di nati vivi sono state più alte rispetto al gruppo di pazienti obese che non si sono sottoposte ad attività fisica (39% vs 16% e 24,4%vs 7,4%).

Tali dati mettono in evidenza come un’attività fisica regolare, anche senza un calo ponderale, possa avere degli effetti positivi sulle potenzialità riproduttive.