Gli embrioni possono essere congelati due volte

Gli embrioni possono essere congelati due volte

Un recente articolocanister congelamento pubblicato su una rivista internazionale mette in evidenza come sia possibile congelare nuovamente embrioni precedentemente scongelati senza ridurre le probabilità di ottenere una gravidanza. In diversi i casi clinici può rendersi necessario congelare nuovamente gli embrioni scongelati in precedenza o congelare, ad esempio, blastocisti ottenute da embrioni scongelati allo stadio di 4-8 cellule e/o da ovociti.

In tale studio vengono presi in esame 16 casi in cui il primo metodo di congelamento è stato quello del congelamento lento e 14 casi in cui la metodologia usata per il primo congelamento è stata la vitrificazione. Tutti gli embrioni congelati per la seconda volta sono stati congelati mediante vitrificazione.

Trenta embrioni di origine mista (16 da zigoti a due pronuclei, 12 da embrioni al 3°giorno di coltura, 1 blastocisti (n = ) e 1 da ovociti) sono sopravvissuti su 31 congelati per la seconda volta. Dopo scongelamento e trasferimento sono state ottenute 13 gravidanze: 11 gravidanze sono arrivate a termine con un normale peso alla nascita, una sola nascita prematura a 33 settimane e due aborti spontanei. Non sono state riportate malformazioni per i nati vivi.

I tassi di sopravvivenza, i tassi di gravidanza clinica e la percentuale di nati vivi ottenuti sono simili, indipendentemente dalla metodologia iniziale di congelamento utilizzata, a quella ottenuta nei casi di trasferimento degli embrioni congelati una sola volta.

Tale studio, benchè i casi analizzati siano ridotti, evidenza come sia possibile congelare una seconda volta embrioni precedentemente congelati.