Teratospermia

La teratospermia è un’alterazione della forma degli spermatozoi

Per considerare normale uno spermatozoo tutti i suoi elementi devono essere normali dal punto di vista morfologico.

  • testa
  • collo
  • tratto intermedio
  • coda

Una forma alterata degli spermatozoi viene definita teratospermia, quando sussiste una presenza di spermatozoi morfologicamente normali in numero inferiore al 30% del totale (valore di riferimento WHO per la normalità).

I valori di riferimento per la normalità sono: numero di spermatozoi di forma atipica minore o uguale al 70% e numero di spermatozoi di forma tipica maggiore o uguale al 30%.

La presenza di spermatozoi di forma anomala (spermatozoi con doppia testa, senza coda ecc.) deve essere quindi inferiore al 70% del totale e un numero superiore potrebbe compromettere la fertilità.

Sono diverse le cause che conducono a teratospermia:

  • processi infiammatori
  • infezioni dell’apparato genitale maschile
  • varicocele

Ciascuna di queste condizioni deve essere analizzata in maniera approfondita, attraverso ecografie e indagini in coltura.

Raccogliere il liquido seminale in maniera non corretta può causare il riscontro di un’alta percentuale di forme atipiche nel liquido. In questi casi è sempre opportuno consultare uno specialista, perché possa valutare le possibili cause di queste alterazioni e definire un protocollo operativo.

« Back to Glossary Index