ICSI e Azoospermia non ostruttiva

ICSI e Azoospermia non ostruttiva

micromanipolatoreNelle biopsie testicolari a fresco, la biopsia e quindi la ricerca degli spermatozoi per la ICSI vengono eseguite contemporaneamente al prelievo ovocitario. Vengono quindi utilizzati spermatozoi non sottoposti al processo di congelamento. Diversamente la biopsia testicolare può essere eseguita precedentemente alla stimolazione ovarica ed il campione, se vengono ritrovati spermatozoi,viene congelato e solo successivamente scongelato, solo al momento del prelievo ovocitario.

Attualmente è ancora controversa quale sia la metodologia migliore da seguire. In un recente review pubblicata su Fertility&Sterility, vengono presi in considerazione diversi articoli riguardanti le ICSI eseguite con biopsie testicolari a fresco o congelate, in pazienti affetti da azoospermia con disfunzioni della spermatogenesi (azoospermia non ostruttiva). In 11& lavori vengono valutate le percentuali di gravidanza: 79 (28,7%) su 275 cicli in cui vengono utilizzati campioni testicolari a fresco hanno dato gravidanza clinica, rispetto ai 84 (28,1%) su 299 cicli in cui sono stati utilizzati spermatozoi crioconservati. Dieci studi hanno preso in esame il tasso di fecondazione.

Un totale di 1.422 ( 52,9 %) dei 2.687 ovociti iniettati con spermatozoi testicolari a fresco sono stati fecondati , a fronte di 1.490 ( 54,0 %) dei 2.757 ovociti iniettati con spermatozoi crioconservati. Tali dati dimostrano come negli uomini con azoospermia causata da una disfunzione della spermatogenesi , non vi è alcuna differenza statistica tra l’utilizzo di biopsie a fresco contro biopsie crioconservati considerando le percentuali di gravidanza clinica e i tassi di fecondazione, in coppie sottoposte ad ICSI.